MANIPOLAZIONI | THANK YOU SO MUCH MR PRESIDENT

2018

  • Nel 2014, nonostante fossero già decenni di cui se ne parlava, ho maturato    la consapevolezza che qualcosa nel clima stava cambiando davvero.
    Mi capitava spesso di leggere notizie sconfortanti sulle devastazioni degli umani ma le avevo sempre percepite come qualcosa di abbastanza lontano, sicuramente non buone notizie ma questo distratto occidente mi faceva sentire al sicuro, che qui non sarebbe successo. Fino a quando mi ritrovai tra le mani un report dell’ONU sul riscaldamento dei mari, lo scioglimento dei ghiacci e le conseguenze.
    C’erano tutti i presupposti per sancire l’irreversibilità di una catastrofe.
    Ho iniziato a produrre una serie di fotografie che avrebbero dovuto essere una specie di archivio di memoria visiva. Ho ricreato una serie di elementi come nuvole, pioggia, lampi o nebbia all’interno di cubi di vetro, ATMOSFERE.
    Una catalogazione di fenomeni atmosferici che avremmo certamente perso in un eventuale abbandono del pianeta ma anche un rito scaramantico, un personale esorcismo. Dopo 5 anni è sconfortante registrare l’assoluta indifferenza da parte dei potenti della terra che non solo avrebbero il dovere morale di agire, ma anche il potere di farlo.
    L’indignazione e il senso d’impotenza mi hanno portato ad immaginare di vederli intenti a discutere e confrontarsi mostrando le teche di vetro come prove tangibili…
    Una irriverente e bonaria presa in giro su una questione tutt’altro che divertente.
    Ne vedrete solo alcuni ma quelli non rappresentati non sono certamente migliori.

  • Altri progetti

    INFINITY
    NOTHING
    PERVERSUS
    APPARTENENZE
    NERO PINOCCHIO
    MY LAND
    THE LOVERS
    L'INDUSTRIALE